Carrello 0
Discorsi al Parlamento europeo. Speeches at the european parliament

Discorsi al Parlamento europeo. Speeches at the european parliament

Autore: Enrico Berlinguer

ISBN13: 9788864731742

Anno pubblicazione: 2015

€8.92 €10.50

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €5,90



Pagine: 96, formato 13x21 cm., copertina con alette, stampato su carta FSC.

Introduzione di Alexander Höbel.

[...] Il Segretario del Pci aveva da tempo accresciuto la sua attenzione alla dimensione continentale, sia nel senso di un nuovo ruolo dell’Europa nel quadro dei rapporti internazionali, sia nel senso di una maggiore iniziativa del suo partito sul piano europeo. Già nel febbraio 1973, nel suo rapporto al Comitato centrale, Berlinguer aveva lanciato la parola d’ordine di un’Europa occidentale «né antisovietica né antiamericana», che assumesse un nuovo e autonomo ruolo, e contribuisse a una politica di disarmo e cooperazione, nella prospettiva del «superamento dei blocchi». E su questo obiettivo continuerà a insistere fino alla morte, che lo coglierà nel 1984, proprio nel corso di una campagna elettorale per il Parlamento di Strasburgo. Sulla base di una «concezione dinamica della distensione», agendo per allentare le rigidità dell’assetto bipolare e ampliare i margini di autonomia all’interno dei due blocchi nella prospettiva del loro superamento, il leader del Pci ritiene possibile e necessario un ruolo nuovo della Comunità europea, che favorisca una ripresa della distensione e del dialogo tra Est e Ovest, ma anche rapporti rinnovati di cooperazione tra Nord e Sud del mondo, con l’obiettivo di «un nuovo ordine economico internazionale».

INDICE

Introduzione di Alexander Höbel ................................................................................ 4

Introduction by Alexander Höbel ............................................................................... 5

18 luglio 1979 ............................................................................................................ 18

July 18, 1979 .............................................................................................................. 19

16 gennaio 1980 .......................................................................................................... 30

January 16, 1980 ......................................................................................................... 31

8 luglio 1980 ................................................................................................................ 42

July 8, 1980 .................................................................................................................. 43

19 novembre 1980 ........................................................................................................ 53

November 19, 1980 ....................................................................................................... 54

11 febbraio 1981 ............................................................................................................ 62

February 11, 1981 .......................................................................................................... 63

16 dicembre 1981 ........................................................................................................... 76

December 16, 1981 ........................................................................................................ 77

13 settembre 1983 ......................................................................................................... 84

September 13, 1983 ........................................................................................................ 85

Enrico Berlinguer (1922-1984) nacque in Sardegna, da una famiglia antifascista. Attivo politicamente nel Partito comunista italiano già nell’ultimo periodo del secondo conflitto mondiale, dal dopoguerra al 1956 fu il massimo dirigente delle organizzazioni giovanili comuniste. Assolse in seguito a vari incarichi nel Pci, fino a essere eletto nel 1969 vicesegretario del partito, designato a succedere a Longo, gravemente malato. Eletto segretario del Pci dopo il XIII Congresso del 1972, Berlinguer guidò i comunisti italiani nella fase dei maggiori successi elettorali e politici, ma anche nei difficili anni della crisi economica e del terrorismo. Nel 1973 propose la politica del compromesso storico e poi, in crescente polemica coi comunisti sovietici, lanciò la politica dell’«eurocomunismo», che notevole seguito ottenne a livello internazionale. Dopo gli anni dei controversi «governi di solidarietà nazionale», a fine anni ’70 Berlinguer propose la politica dell’alternativa democratica, in opposizione alla Democrazia cristiana. Morì improvvisamente mentre alla testa del suo partito stava conducendo una strenua lotta in difesa degli interessi dei lavoratori, della scala mobile e del parlamento, che vedeva minacciato dal decisionismo e dalla teoria della governabilità propugnati da Bettino Craxi. I suoi funerali, a cui presero parte una folle immensa e personalità politiche di tutto il mondo, e il grande successo del Pci alle successive elezioni europee, testimoniarono del grande consenso ottenuto dalla sua politica e della sua crescente popolarità.


Condividi


Altri libri in questa collana