Carrello 0
Riccardo Cocciante. 1971-2007: Dalla forma canzone al melodramma

Riccardo Cocciante. 1971-2007: Dalla forma canzone al melodramma

Autore: Pierguido Asinari

ISBN13: 9788835959441

Anno pubblicazione: 2007

€12.75 €15.00

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €5,90



Pagine: 242.

Per la prima volta in un libro tutta la produzione musicale di Riccardo Cocciante. Un viaggio attraverso le canzoni di un atipico protagonista della scena musicale italiana, europea e mondiale. Disco dopo disco, brano dopo brano, i tratti della sua evoluzione artistica di autore e interprete fino all'apoteosi di Notre-Dame de Paris, il melodramma popolare che ha conquistato il mondo con oltre 15 milioni di spettatori, generando una quantità crescente di produzioni di teatro musicale.

Un viaggio lungo quasi 40 anni, cominciato con il prog sinfonico di Mu, album d'esordio di Cocciante del 1972; la svolta stilistica di Cervo a primavera, la vittoria al Festival di Sanremo del 1991 con Se stiamo insieme e la consacrazione nel 1998 con Notre-Dame de Paris. Infine l'ambizioso progetto di Songs, ultima uscita discografica di Cocciante nel 2005.

La scommessa più recente è Giulietta e Romeo: opera pensata, scritta e rappresentata in italiano per i palcoscenici di tutto il mondo.

L'autore si muove con il taglio scientifico dell'analisi musicale, indagando criticamente le canzoni scritte da Cocciante per sé ma anche per altri artisti (Celine Dion, Noa, Mina, Ornella Vanoni e molti altri). Spazio anche per le cover più significative e per la produzione estera, in particolare quella francese.

Il libro, pur centrando l'analisi sugli album usciti nel nostro paese, getta lo sguardo anche oltre confine, per inquadrare segmenti di una carriera in parte sconosciuta al pubblico italiano.

Pierguido Asinari è docente di scuola secondaria. Dopo essersi laureato all'Università di Bologna con una tesi in filosofia della musica, ha perfezionato gli studi in computer music presso il Conservatorio A. Buzzolla di Adria. Successivamente si è dedicato alla ricerca musicologica nei settori dell'estetica musicale e della musica nella cultura di massa, collaborando con le riviste Il Saggiatore Musicale e Musica e Storia. Ha fatto parte del gruppo di ricerca sull'estetica musicale del XVIII secolo del CNR. Nel 1999 è stato invitato dall'Istituto Italiano di Cultura a tenere una conferenza su Rhétorique de la lecture et nombre musical dans les Leçons de clavecin de Diderot.


Condividi


Altri libri in questa collana