Carrello 0
All'alba della notte bianca. Liberare le città dalla politica spettacolo e realizzare il Bene Comune

All'alba della notte bianca. Liberare le città dalla politica spettacolo e realizzare il Bene Comune

Autore: Roberto Lorusso

ISBN13: 9788864730325

Anno pubblicazione: 2010

€10.20 €12.00

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €6,90



Pagine: 112.

Cosa distingue la Notte Bianca da una festa popolare, da una sagra estiva o dagli ormai diffusissimi Capodanno in piazza? Molto poco. Basta consultare il materiale (commenti, rassegne stampa, indagini statistiche) offerto dai siti Internet dedicati alle Notti Bianche per capire che le finalità esposte nel cartello delle città aderenti alle Notti Bianche Europa in molti casi sono stati travisate. Le Notti Bianche sono diventate strumenti di governo degli amministratori pubblici che preferiscono distrarre i cittadini con questi eventi, al termine dei quali ci si risveglia tra i soliti problemi irrisolti e, apparentemente, irrisolvibili.

Un libro suddiviso in due parti, la prima è il racconto (24 ore) dell’esperienza di un sindaco, che decide di cambiare il suo modo di governare – basato sulla «spettacolarità» e sul consenso a breve – a favore di una modalità che prevede la collaborazione dei cittadini alla realizzazione del Bene Comune; e una  seconda parte che spiega in dettaglio come la pianificazione strategica verso la sostenibilità sia un ottimo strumento di governo per realizzare ciò.


Roberto Lorusso, sposato, 5 figli, imprenditore da oltre 30 anni, è consulente per l’innovazione e l’apprendimento continuo; progetta e coordina – per enti pubblici e imprese – programmi di cambiamento organizzativo attraverso tecniche di Partecipazione creativa e Dinamica dei sistemi. Tutte le attività di Roberto Lorusso sono ispirate dalla sua filosofia: «Solo attraverso la partecipazione attiva delle persone, chiamate ad agire secondo un fare creativo e collegiale, le Comunità e le Organizzazioni possono definire e raggiungere ambiziosi obiettivi di progresso sostenibile. L’innovazione radicale, l’apprendimento continuo e l’uso di tecnologie e buone prassi per risparmiare risorse, sono gli ingredienti di un agire quotidiano che, nel superare le regole imposte dal consumismo, produce la riscoperta e la pratica di un antico valore condiviso: il Bene Comune».
Autore di diverse altre pubblicazioni vedi www.robertolorusso.it


Condividi


Altri libri in questa collana