Carrello 0
Ambiente: da limite a valore. Un'esperienza politico-amministrativa

Ambiente: da limite a valore. Un'esperienza politico-amministrativa

Autore: Renzo Penna

ISBN13: 9788864730486

Anno pubblicazione: 2011

€15.72 €18.50

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €5,90



Pagine: 544.

Questo è il racconto di un lavoro e di un impegno durato quattro anni e bruscamente interrotto. La descrizione semplice delle cose fatte, delle persone incontrate, dell'aiuto ricevuto, degli ostacoli superati, delle molte resistenze frapposte e, anche, di qualche risultato conseguito. Ma, prima di tutto, è la conferma della decisività dell'ambiente per l'oggi e, ancora di più, per il domani. Per modelli di vita meno invasivi, più sobri, ma non per questo più poveri, responsabili nell'uso delle risorse naturali e coscienziosi nel rispetto della reciproca convivenza... La riscoperta di un tema che, anni prima, avevo conosciuto e praticato come incontro tra la necessità, comunque, del lavoro per sopravvivere e la lotta pe non più svendere, ma affermare il diritto alla salute..."

"...L'insieme delle iniziative avevano adesso bisogno di trovare una motivazione comune per accrescere e diffondere la consapevolezza - soprattutto nella politica e tra gli amministratori - sulla necessità di un modello di sviluppo capace di porsi dei limiti, di essere più attento all'uso delle risorse, rispetto dei beni comuni e del territorio. Cessando di considerare gli aspetti legati all'ambiente come un freno, un intralcio, un limite. E sapendo dimostrare che l'indirizzo, nei diversi campi, della sostenibilità può rappresentare una risorsa, un valore anche economico, capace di creare ricchezza, lavoro e occupazione. Risultando, alla fine, più rispettoso ed equilibrato, avendo scelto di puntare e contare maggiormente sulla qualità piuttosto che la quantità dei prodotti e delle prestazioni".

"... I partiti e, in generale, la classe politica sono oggi criticati per la loro distanza dai problemi che riguardano le persone comuni e per i privilegi di cui, in larga parte, godono. Ma i privilegi nascondono il vero limite della politica: la sua subalternità nei confronti degli interessi delle forze economiche e finanziarie, per carenza di idealità e capacità progettuale. Ai potentati economici fanno gioco partiti e politici indeboliti da uno scarso legame con i cittadini e ad essi invisi a causa dei costi eccessivi della politica. Maggiore autonomia, chiaro indirizzo riformatore, trasprarenza nelle decisioni, sobrietà e moralità nei comportamenti e un costante e ravvicinato rapporto con le persone e le loro priorità sono, oggi, le cose più carenti e, al contrario, le più necessarie per riconquistare rispetto e fiducia nella politica e nelle Istituzioni".

INDICE

pag. 9 – PREFAZIONE di Sergio Ferrari

pag. 13 – PREMESSA

pag. 17 – INTRODUZIONE
Per il “Cristo” serve un nuovo progetto – Le Elezioni di giugno 2004 – Una designazione contrastata – Le Dimissioni – Lo sviluppo al posto della crescita – Rendiconto ai cittadini di un lavoro in difesa dell’Ambiente
–    La Solvay Solexis – Reazioni e Commenti.

pag. 55 – UN INIZIO DIFFICILE
Si volta pagina – La Cava di Moleto – Il nuovo Comitato Tecnico – La Vigilanza Ambientale – Il Business dei pneumatici usati – Il furto della ghiaia dai fiumi – Aziende alessandrine coinvolte in un traffico illecito di rifiuti – I miasmi di Tortona e il “naso elettronico”– Botta e risposta sull’attività di controllo dei rifiuti 2004 e 2005 – Una conferma autorevole di cinque anni dopo – Aggiornamento e formazione – Le due GEV “sospese”– Le complicanze del “fuoco amico”: I casi Atf–Ato6– Portale Ambiente.

ACQUA
pag. 83 – ACQUA BENE COMUNE
20 dicembre 2004: Il Consiglio approva – 16 gennaio 2005: I Beni Comuni all’Angelicum University – Solidarietà Internazionale e il ritorno delle fontane – L’esperienza dell’ATO – Il Servizio Idrico Integrato – 22 marzo 2006: Giornata Mondiale dell’Acqua – Tra privatizzazione e referendum – Didattica per le scuole e l’Unitré.
pag.105 – IL CORRIDOIO ECOLOGICO DELL’ORBA
Il Convegno di Silvano d’Orba – L’aiuto di Paolo Rumiz – Una nuova e originale esperienza – Capriata tra cave e Corridoio – L’Accordo di Programma – Lo studio e l’indagine sul campo – Dal Corridoio al Contratto di Fiume – L’ultimo impegno: il Contratto del bacino Scrivia.
pag. 129 – CORSI D’ACQUA
Perché una mostra? – L’ambiente dei nostri fiumi – I Fiumi, l’Uomo, le Parole, le Immagini – La Provincia e i Fiumi – Pioppi in Val Bormida e Guida del Tanaro – I colori del Tanaro.
pag. 149 – UN ACQUEDOTTO PER ACQUI
Acqui Terme e Valle Bormida: la crisi idrica – La dichiarazione della possibile emergenza – “Tuteliamo la nostra acqua!” – La Conferenza dei Servizi e la VIA – Verso il “si” al Progetto – Il Tribunale delle Acque e l’interesse pubblico dell’opera – All’Amag si cambia – Alla fine tutti d’accordo.
pag. 171 – ACQUE MALATE
La Bormida e le zucchine di Leoni – Acna, la guerra è finita – Il Canale Carlo Alberto – Fraschetta e Progetto Linfa – Rio Lovassino – Per un Piano Direttore – La zona critica di Litta Parodi – Un nuovo sgrigliatore – Il Polo Chimico di Spinetta Marengo.

ARIA
pag. 201 – QUALITA’ DELL’ARIA
Bollino Verde e “più” metano – La Russia e il Protocollo di Kyoto – Marzo 2005: “Esperienze, interventi e proposte” – Flotte pubbliche e Bollino Blu – Un tavolo per le misure strutturali – Vertice sul clima e ritardi del governo – Il blocco della Regione, le polemiche e il rinvio – Dicembre 2006: l’accordo delle sei città – Si ferma la Pianura Padana – Il Piano per la qualità dell’aria della Provincia – Novembre 2007: al via le Ztl – Inquinamento nelle città: gli effetti sulla salute – Il silenzio della Provincia – Le denunce di Scurati e Schiavi – Città a misura di bicicletta?
pag. 271 – ELETTROMAGNETISMO
Il progetto della “Fondazione Ugo Bordoni”– La Carta di Idoneità Elettromagnetica – Sono solo 10 i Comuni con criticità reale Alta.
pag. 281 – ETERNIT
Un processo storico – Il valore generale di una lotta – Colpito anche chi all’Eternit non è mai entrato – La demolizione della fabbrica e i rischi dell’indulto – I tre milioni di Thomas Schmidheiny.
pag. 301 – VERDE E ALBERI
Salviamo gli alberi delle città – In difesa del verde – Novembre 2007: La Festa dell’Albero – Chi è responsabile per il taglio degli alberi?

RIFIUTI
pag. 315 – RACCOLTA DIFFERENZIATA
Politica dei rifiuti: cosa dice il Programma – 21 gennaio 2005: “Esperienze a confronto” – Edo Ronchi: il 35% di RD è l’obiettivo minimo – Le “Ricicliadi” al Cristo – La visita a Kaiserslautern.
pag. 347 – IN FESTA CON L’AMBIENTE
L’educazione nelle Sagre – Noi differenziamo… aiutaci anche tu – L’Inceneritore non serve – Al via il “porta–a–porta” – Tra acquisti verdi ed “Ecomondo” – L’Ambiente da vincolo a risorsa.
pag. 377 – UN NUOVO INDIRIZZO
L’ATO dei rifiuti – Il valore del recupero – Gli italiani e la differenziata – Il porta-a-porta nei piccoli comuni – A Novi le ragioni di un difficile inizio – Il Consorzio di Casale”anticipa” – RD 2006: Alessandria e Consorzio +35% – Il Compost di qualità – Indagini di Customer Satisfaction.
pag. 411 – IL PIANO PROVINCIALE
La VAS per il nuovo Piano provinciale – RD: parte Valenza si ferma Alessandria – Il ritorno dell’Inceneritore – Il Protocollo “smentito”con Asti – I risultati di Casale e il “cambio”di Alessandria – RD 2008: la Provincia al 45% – Il “passo del gambero” e la scusa dei costi – Con i dati del 2009 la Provincia perde terreno in Regione.

ECOLAVORI
pag. 461 – ECOFATTO – REMADE IN ITALY
La scoperta di “ECOfatto” – La “Prima Settimana Regionale”– Maxi caffettiera e “Ricicletta” del CIAL – Ecodesign per “Remade in Italy” – La Settimana “sostenibile” cambia – I consigli di Luca Mercalli – Il successo di “EcoLavori” 2007 –    La Provincia abbandona la manifestazione – La cultura della sobrietà.

ENERGIA
pag. 495 – IL PIANO ENERGETICO
L’eolico che divide la Val Borbera – Castellazzo Bormida: storia di una mancata Centrale – Il Bilancio energetico – Verso le linee guida del Piano provinciale – Lo sviluppo delle Rinnovabili – Fra timori per il
cibo e fine del petrolio.
Pag. 523 – L’AGENZIA PROVINCIALE
La proposta di Legambiente – La soluzione di Energia & Territorio – Un’occasione mancata – Il “boom” del fotovoltaico – Un convinto “no” al ritorno del nucleare in Piemonte.

Pag. 541 – BIBLIOGRAFIA

Renzo Penna è nato ad Alessandria. E' stato dirigente sindacale dei metalmeccanici nella FLM, Segretario Generale della Camera del Lavoro di Alessandria e Vice Segretario della CGIL del Piemonte. Nel '96 viene eletto alla Camera dei Deputati per l' "Ulivo". Dal 2004 al 2008 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente della Provincia di Alessandria. E' presidente dell'Associazione Nazionale LABOUR "Riccardo Lombardi". Nel 1998 ha pubblicato: "Università: Cronaca di una Autonomia conquistata".


Condividi


Altri libri in questa collana