Carrello 0
Bergman the Genius - La vita, le idee, i film, i rapporti con l'Italia, l'amore per l'isola di Fårö

Bergman the Genius - La vita, le idee, i film, i rapporti con l'Italia, l'amore per l'isola di Fårö

Autore: Aldo Garzia

ISBN13: 9788864730530

Anno pubblicazione: 2010

€23.80 €28.00

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €5,90



Pagine: 396.

Il libro racconta la biografia di Ingmar Bergman (1918-2007), dando conto degli aneddoti sul personaggio e dell’opera bergmaniana meno conosciuta in Italia, collocando il regista nel dibattito culturale della Svezia del suo tempo. L’opera di Bergman è sterminata. In Italia conosciamo solo una parte, seppure cospicua, di questa produzione. Il lavoro di Aldo Garzia approfondisce il rapporto tra Bergman e l’Italia, e descr ive e “materializza” la mitica isola di Fårö, luogo amatissimo da Bergman fin dal primo incontro nel 1960. Dove, conclusi gli impegni teatrali al Dramaten di Stoccolma e terminato il film per la televisione Sarabanda , non è voluto più andare via dal 2004. Concludono il volume: le schede sulla produzione bergmaniana (film, teatro, radio, televisione, libri, premi Oscar), la cronologia della vita del regista e la bibliografia utilizzata.

La notizia della morte di Ingmar Bergman è arrivata da Fårö, l’isola dove aveva deciso di vivere fin dagli anni Sessanta, come un colpo di fucile. Lunedì 30 luglio 2007 alcune generazioni si sono sentite orfane. Era scomparso un padre putativo che con fare burbero e deciso aveva accompagnato prima la nostra adolescenza e poi la maturità indicandoci i temi sui quali è bene ogni tanto soffermarsi, prendere fiato, pensare. Non aveva rinunciato a questo ruolo neppure nell’ultimo decennio, ormai ottuagenario. I suoi messaggi in bottiglia continuavano a tenerci compagnia. Poteva trattarsi di un libro, di un film televisivo, di una sceneggiatura portata sul grande schermo da altri o di un’intervista. Spettava a noi aver voglia di confrontarci con lui: leggere, vedere, decifrare quello che aveva voluto raccontare.

Aldo Garzia (1954), giornalista e scrittore, sulla Svezia ha pubblicato vari saggi e un primo libro su Bergman: Fårö, la Cinecittà di Ingmar Bergman (2001). Nel 2002 e 2003 ha presentato la sua ricerca su Bergman a Milano, Stoccolma, Parigi e Roma in collaborazione con la Fondazione Bergman e l’Istituto italiano di cultura di Stoccolma. Il suo lavoro di immagini su Fårö è stato acquisito dalla Metro Goldwyn Mayer in occasione dell’uscita negli Stati Uniti della serie di dvd The Ingmar Bergman collection (2004). Per Bim e Q Media, ha fatto parte dei curatori della collana di dvd Il cinema di Ingmar Bergman (2005-2006). Nel 2007 e nel 2008, ha partecipato alle Settimane Bergman a Fårö. Nel 2007, ha pubblicato per gli Editori Riuniti Olof Palme, vita e assassinio di un socialista europeo (la prima biografia italiana del premier svedese).
Nel 2008, ha curato per la rubrica “Il terzo anello” di Radiotre Rai un ciclo di sei trasmissioni dedicate a Bergman dal titolo Quel barbaro del nord.


Condividi


Altri libri in questa collana