Carrello 0
Comunisti e sindacato. Dalle origini alle leggi eccezionali (1921-1926)

Comunisti e sindacato. Dalle origini alle leggi eccezionali (1921-1926)

Autore: Claudio Gambini

ISBN13: 9788864731452

Anno pubblicazione: 2015

€21.25 €25.00

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €5,90



Pagine: 344.

Prefazione di Alexander Hobel.

Presentazione di Franco Ottaviano.

Comunisti e sindacato dal 1921 al 1926, ossia in anni di sconfitta e di riflusso dell'ondata rivoluzionaria, e dunque di riorganizzazione anche in forme nuove del movimento di classe; anni segnati da quella "ritirata in buon ordine" [...], la quale consentì di salvare non poco di un grande patrimonio di organizzazione e di lotte, lanciando al tempo stesso nuovi semi che sarebbero germogliati nel 1943-45.

Gambini sottolinea che quella della classe operaia fu una sconfitta maturata sul piano economico e sociale prima ancora che su quello politico, ciò a cui seguì la distruzione dei suoi strumenti organizzativi, fino ad avvicinarsi col fascismo al "sogno borghese di una società rigorosamente programmata e "inquadrata" per la produzione, senza lotta di classe"; quello che, per rifarci all'oggi, è il sogno di Marchionne e di altri campioni delle classi dirigenti.

Quella che l'autore delinea è dunque la "storia della crisi del sindacato", e forse proprio il fatto di vivere anche oggi una fase di sconfitta e disgregazione del movimento dei lavoratori, di normalizzazione sociale e politica, ci fa sentire così vicine problematiche che pure risalgono a quasi un secolo fa.


INDICE

Prefazione

Presentazione

Comunisti e sindacato
Dalle origini alle leggi eccezionali
 
Introduzione
Sconfitta operaia e avvento del fascismo - Brevi note sulla razionalizzazione capitalistica negli anni Venti - La CGL nel primo dopoguerra
 
Capitolo 1. 1921-1922
Le origini dell'intervento comunista nel sindacato - Il secondo Congresso del PCd'I - L'alleanza del lavoro e lo sciopero legalitario
 
Capitolo 2. 1923
Fase espansiva dell'economia: dura reazione di classe alle conquiste operaie - Ripresa d'iniziativa in fabbrica: i gruppi comunisti di officina - Repressione anticomunista - Il 1° maggio. Resistenza operaia. Riorganizzazione sindacale - Nuovi conflitti e ridefinizione della politica comunista
 
Capitolo 3. 1924
L'attività sindacale del PCd'I nella prima metà del 1924 e la ripresa dell'iniziativa operaia - Sinistre sindacali e congressi delle organizzazioni di classe - Brevi note sulla Filil - Il Congresso della Fiom - Il Convegno di Como - Il delitto Matteotti - Il V Congresso dell'Internazionale - La confluenza della frazione terzinternazionalista - Lotte operaie e ricostruzione del Comitato sindacale comunista - Lotte operaie e ricostruzione del Comitato sindacale comunista - Sindacalismo fascista e resistenza operaia dopo il settembre 1924 - Il VI Congresso della CGL
 
Capitolo 4. 1925
Il Convegno della CGL a Milano - Presenza delle forze comuniste tra i metallurgici - Gli scioperi metallurgici di marzo - Elezioni alla Fiat - Celebrazioni del 1° maggio - Dall'accordo Fiat al Patto di palazzo Vidoni
 
Capitolo 5. 1926
Il Congresso di Lione - Il ruolo dei comitati di agitazione - I Comitati di difesa sindacale - Una nuova questione: il rapporto con le Corporazioni - Nuova legislazione e presenza comunista - Ultimi bagliori di iniziativa operaia - Dall'attentato Zamboni all'autoliquidazione della CGL

 

Bibliografia

Claudio Gambini insegnante di storia e filosofia, è stato cultore della materia in Storia contemporanea presso la facoltà di scienze politiche dell'Università di Trieste. Segretario degli Annali della Fondazione Giuseppe Di Vittorio dal 1993 al 1999, ha collaborato con la Fondazione Bruno Buozzi. Giornalista pubblicista ha scritto e pubblicato articoli di storia del movimento operaio su riviste specializzate e saggi in volumi collettanei.


Condividi


Altri libri in questa collana