Carrello 0
Hotel Shanghai

Hotel Shanghai

Autore: Vicki Baum

ISBN13: 9788889212059

Anno pubblicazione: 2004

€14.02 €16.50

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €5,90



Copertina cartonata rigida, pag. 594.

"Un paradiso cosmopolita, questa la Shanghai immortalata da Vicki Baum" (The Economist)

Mentre le Bmw scintillanti ne affollano le antiche strade, e Armani e Prada sbarcano nei quartieri alla moda della più fashionable città d'Oriente, il nome di Vicki Baum torna a riecheggiare con insistenza come un tam-tam, là dove si fanno e disfano le reputazioni letterarie e si classificano i gusti popolari, portando con sé una scia di stupori e interrogativi - "L'hai mai letto?". "Mah, credevo di averlo letto ma non ne sono affatto sicura". "Non conosco nessuno delle giovani generazioni che l'abbia letto". E questo è tutto quello che si può dire o udire di Vicki Baum, forse la prima donna creatrice di romanzi bestseller internazionali; e del suo romanzo Hotel Shanghai, storia di una città dalle fantastiche fortune e dalle inaudite crudeltà, paradiso cosmopolita raccontato in tutto il suo splendore e in tutte le sue contraddizioni.

Quando pubblicò Hotel Shanghai nel 1937, Vicki Baum aveva 49 anni ed ebbe un istantaneo successo globale. Raccontò le molte e diverse strade che portarono a Shanghai nove persone, e la storia della loro vita e della città, assediata e cannoneggiata per ottantotto giorni. Innumerevoli volte si era combattuto per le sue strade ma mai come nell'estate-autunno di quell'anno 1937. Oggi, Shanghai è la capitale finanziaria e mondana della Cina. Per capirla occorre risalire a quegli anni Trenta, il periodo magistralmente evocato nel romanzo che segna il ritorno di Vicki Baum.

Vicki Baum (1888-1960), popolare scrittrice di origine austriaca, fu l'autrice di diversi romanzi di grande successo. Musicista, poetessa, sceneggiatrice, negli anni Trenta si trasferì con la famiglia negli Stati Uniti. Il successo della versione cinematografica di uno dei suoi romanzi (Grand Hotel, interpretato da Greta Garbo e Joan Crawford) le garantì fama duratura.


Condividi


Altri libri in questa collana