Carrello 0
Il nudo e l'animale - Filosofia dell'esposizione

Il nudo e l'animale - Filosofia dell'esposizione

Autore: Tommaso Ariemma

ISBN13: 9788835957911

Anno pubblicazione: 2006

€8.50 €10.00

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €5,90



Pagine: 94.

Essere nati, essere al mondo, significa essere esposti. La nostra tradizione di pensiero ha sempre visto in tale esposizione una fondamentale negatività, qualcosa a cui bisogna porre rimedio. Gli eventi del nostro tempo, ormai sotto gli occhi di tutti, mostrano quanto questo rimedio, in realtà, possa diventare la vera negazione della vita. Dall'emozione alla tenerezza, il presente lavoro tenta di mostrare, in primo luogo, una concezione differente dell'esposizione, come indiscernibilità di affermazione e passione. Una tale concezione implica un ripensamento della nudità e dell'animalità come dimensioni positive, estranee a ogni mancanza. Il nudo e l'animale dicono la medesima cosa, ovvero l'essere-esposto come dimensione fondamentale dell'essere stesso. Attraverso l'esame critico delle tesi fondamentali di filosofi (Sartre, Si-mondon, Deleuze, Derrida, Nancy) e di significative creazioni artistiche (Baudelaire, Melville, Rodin, Bacon) viene avanzato soprattutto, inseparabile da un pensiero dell'esposizione, uno statuto dell'opera d'arte come affermazione animale e messa in opera della nudità.

Tommaso Ariemma è dottore di ricerca presso la facoltà di Filosofia dell'Università di Parma. Collabora inoltre con la cattedra di Estetica e di Filosofia del Linguaggio dell'Università di Napoli Federico II. È co-fondatore e direttore della rivista di filosofia, arte e letteratura "Ameba". Ha pubblicato diversi saggi e articoli su problematiche riguardanti l'estetica, il pensiero tedesco e francese contemporaneo. Ha pubblicato Fenomenologia dell'estremo. Heidegger, Rilke, Cézanne (Mimesis).


Condividi


Altri libri in questa collana