Carrello 0
Il topolino intrappolato. Legalità, questione morale e centrosinistra

Il topolino intrappolato. Legalità, questione morale e centrosinistra

Autore: Elio Veltri

ISBN13: 9788835955559

Anno pubblicazione: 2005

€13.60 €16.00

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €6,90



Pagine: 304.

Il titolo di questo libro è ripreso da una intervista a Mino Martinazzoli che, facendo riferimento ai comportamenti dell'opposizione e a "una inconsapevole resa alle logiche del berlusconismo", ha detto che gli veniva in mente "quel topino che, intrappolato, agli amici intenti a liberarlo spiegava che lui non si lamentava della trappola ma solo della cattiva qualità del formaggio". Luciano Violante alla Camera, rivolto alla maggioranza ha detto: "Onorevole Anedda, la invito a consultare l'onorevole Berlusconi perché lui sa per certo che gli è stata data la garanzia piena, non adesso, nel 1994, quando ci fu il cambio di governo, che non sarebbero state toccate le televisioni. Lo sa lui e lo sa l'onorevole Letta... A parte questo, la questione è un'altra. Voi ci avete accusato di regime nonostante non avessimo fatto il conflitto di interessi, avessimo dichiarato eleggibile Berlusconi, nonostante le concessioni... Durante i governi di centrosinistra il fatturato di Mediaset è aumentato di 25 volte". Le affermazioni di Violante dimostrano che la trappola è scattata sulle regole, la legalità, la giustizia e l'etica, che misurano la qualità della democrazia. Deriva delle regole, illegalità diffusa e corruzione, paralisi della giustizia, assenza di etica, hanno favorito il partito azienda che si è fatto Stato. Senza legalità l'Italia si allontana dall'Europa e si avvicina all'Argentina. Questo è il terreno sul quale il centrosinistra avrebbe dovuto combattere e sconfiggere Berlusconi. Finora non è avvenuto. Può realizzarsi se cambia la cultura politica, e si rinnova la rappresentanza nelle istituzioni.

Il libro parla di questo. Fornisce dati che le televisioni nascondono. Dimostra che un paese illegale e senza etica della responsabilità non ha futuro. Propone come uscirne.

Elio Veltri, medico chirurgo, è stato deputato eletto nelle liste dell'Ulivo. Membro delle Commissioni antimafia e giustizia, si occupa in particolare della lotta alla corruzione. Ha pubblicato, tra l'altro, Milano degli scandali (con Gianni Barbacetto, 1991), Da Craxi a Craxi (1993), Manifesto per un paese normale (1995), L'odore dei soldi (con Marco Travaglio, Editori Riuniti 2001), Toghe rosse (2002) e La legge dell'impunità (2003).


Condividi


Altri libri in questa collana