Giordano Bruno e la ruota del tempo

Ciliberto M.

Giordano Bruno e la ruota del tempo

Prezzo di vendita$20.00 Prezzo regolare$21.00
Risparmia $1.00
SKU: 9788835982029
Quantità:

Contatti

Newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle nostre pubblicazioni e ricevere offerte in esclusiva iscriviti alla nostra newsletter.

 

Email della casa editrice

info@editoririuniti.it

 

Invio manoscritti

redazione@editoririuniti.it

È gentilmente richiesto l'invio:

  • del testo (anche parziale e non definitivo) nel formato .doc oppure .pdf;
  • di una sinossi o breve presentazione dell'opera;
  • di un CV o breve biografia dell'autore/i.

    Leggiamo e valutiamo tutte le proposte, ma a causa dell'elevato numero di richieste purtroppo non ci è possibile rispondere a tutti.

    Non pubblichiamo romanzi e poesie.

     

    Invio curriculum *al momento non ci sono posizioni aperte*

    risorseumane@editoririuniti.it

    Candidature inviate ad altri indirizzi non verranno prese in considerazione.

     

    Telefono

    Casa editrice: (+39) 380 4590487

    Info ordini e disponibilità titoli: (+39) 351 9283809

     

    Social

    https://www.facebook.com/EditoriRiuniti

    https://www.instagram.com/editoririuniti_libri

     

    Cataloghi

    Cliccare per visualizzare e scaricare il catalogo generale e il catalogo dedicato a Matematica e Fisica.

     

    Indirizzo amministrazione

    Editori Riuniti
    Via di Fioranello, 56
    00134 Roma (RM)

     

    Promozione e distribuzione

    Siamo distribuiti su tutto il territorio nazionale da Messaggerie Libri. La promozione è affidata a EmmePromozione.

    […] La ruota del tempo risente in modo consistente dell’approccio di tipo lessicale che avevo sperimentato e messo in atto negli anni trascorsi a Roma, come appare chiaro fin dal primo capitolo che è dedicato a due archetipi concettuali e linguistici: asinità e pedanteria.

    Naturalmente non ero, e non sono mai stato, uno storico della lingua, tanto meno un lessicografo; nei miei studi mi spostai quindi rapidamente da un’analisi di carattere lessicale e terminologico a un’indagine di carattere storico-filosofico concentrandomi in modo particolare sui lemmi ‘asinità’ e ‘pedanteria’, e la loro complessa presenza negli scritti del Nolano; ma li utilizzai per mettere a fuoco la violenta polemica di Giordano Bruno sia nei suoi testi italiani che in quelli latini contro la Riforma di Lutero, di Calvino e in modo specifico contro i puritani inglesi.

    Ritengo, a distanza di tanti anni, che aver sviluppato questo motivo – ormai accolto in genere dalla critica bruniana – sia uno dei meriti del libro, anche per gli elementi di novità che questo approccio consentiva di mettere a fuoco.

    Fu su questa scia che feci infatti quella che si può definire a tutti gli effetti una scoperta nell’ambito degli studi bruniani: mostrai per la prima volta che la così detta ‘traduzione’ del Lamento ermetico presente nel terzo dialogo dello Spaccio non era affatto una traduzione letterale come si era pensato fino a quel momento; era invece una vera e propria interpretazione della ‘crisi’ del proprio tempo storico che Bruno sviluppava servendosi del Lamento, ma sottoponendolo a una sostanziale riscrittura del testo alla luce degli obiettivi che si prefiggeva.

    Diventava così possibile comprendere che gli angeli nocentes di cui si parla in quel grande testo ermetico erano i riformati, i seguaci di Lutero e di Calvino, i puritani; e in questa prospettiva si poteva anche meglio intendere perché Bruno avesse situato quella ‘traduzione’ nel cuore di un testo nel quale era dominante e sistematica proprio la polemica nei confronti delle sètte riformate. Era una ‘scoperta’, ed è diventata ormai patrimonio comune degli studi su Bruno. […] (dalla Prefazione 2021).

     

    TRUSTPILOT