Carrello 0
Maggie. Una storia di New York

Maggie. Una storia di New York

Autore: Stephen Crane

ISBN13: 9788889212127

Anno pubblicazione: 2006

€11.90 €14.00

Spedizione gratuita per ordini di almeno €49,00

Spedizione per posta raccomandata €3,95

Spedizione per corriere espresso €5,90



Formato 15x21 cm., pag. 184.

L'estrema tensione dei dialoghi, la violenza dei colori, l'icasticità delle immagini, la durezza a volte esasperata del linguaggio, ci conducono nella New York cupa e violenta di fine Ottocento.

Composto in soli due giorni e due notti da un ragazzo appena ventenne, Maggie è da molti critici considerato il capolavoro di Stephen Crane, uno dei grandi scrittori della letteratura americana. Narra la New York povera del quartiere di Bowery, dove vivono gli immigrati, si rifugiano i ladri, pullulano le prostitute, scenario in cui si svolge il dramma di Maggie, costretta al suicidio per sfuggire alla prostituzione.

"Mi sono convinto che quanto più l'autore si avvicina alla realtà, tanto più grande artista egli diventa", scriveva Crane proprio a commento di questo testo. E nel racconto, come è scritto nella prefazione di Luciano Bianciardi, "sentiamo la verità dell'esperienza di vita che c'è sotto. (...) Una verità più intima, per la quale lo scrittore ha partecipato alla sostanza di quella vita in quel quartiere, ne ha assaporaro e inteso la ferocia, la barbarie, la corda di viltà, di paura che la sottende". Tutto questo è diventato una costante dell'opera di Crane, ma anche il germe di una tradizione che porterà a Hemingway, Lewis, Fitzgerald.

Stephen Crane (nato a New York nel 1871 e morto a Londra nel 1900) fu scrittore di successo e corrispondente di guerra per numerosi giornali americani. Tra le molte sue opere ricordiamo il romanzo Il segno rosso del coraggio e i racconti Il mistero dell'eroismo, Il vecchio Bennet e gli indiani, La scialuppa, Arriva la sposa a Yellow Sky, compresi nel volume Maggie, una storia di New York.


Condividi


Altri libri in questa collana