Pechino. Biografia di una capitale

Vilma Costantini

Pechino. Biografia di una capitale

Prezzo di vendita$6.00 Prezzo regolare$17.00
Risparmia $11.00
SKU: 9788835960515
Quantità:

Contatti

Newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle nostre pubblicazioni e ricevere offerte in esclusiva iscriviti alla nostra newsletter.

 

Email della casa editrice

info@editoririuniti.it

 

Invio manoscritti

redazione@editoririuniti.it

È gentilmente richiesto l'invio:

  • del testo (anche parziale e non definitivo) nel formato .doc oppure .pdf;
  • di una sinossi o breve presentazione dell'opera;
  • di un CV o breve biografia dell'autore/i.

    Leggiamo e valutiamo tutte le proposte, ma a causa dell'elevato numero di richieste purtroppo non ci è possibile rispondere a tutti.

    Non pubblichiamo romanzi e poesie.

     

    Invio curriculum *al momento non ci sono posizioni aperte*

    risorseumane@editoririuniti.it

    Candidature inviate ad altri indirizzi non verranno prese in considerazione.

     

    Telefono

    Casa editrice: (+39) 380 4590487

    Info ordini e disponibilità titoli: (+39) 351 9283809

     

    Social

    https://www.facebook.com/EditoriRiuniti

    https://www.instagram.com/editoririuniti_libri

     

    Cataloghi

    Cliccare per visualizzare e scaricare il catalogo generale e il catalogo dedicato a Matematica e Fisica.

     

    Indirizzo amministrazione

    Editori Riuniti
    Via di Fioranello, 56
    00134 Roma (RM)

     

    Promozione e distribuzione

    Siamo distribuiti su tutto il territorio nazionale da Messaggerie Libri. La promozione è affidata a EmmePromozione.

    Pechino, insieme a Shanghai, è diventata la città piú frizzante e alla moda dell’Estremo Oriente. È bastata una quindicina d’anni per realizzare un cambiamento che non ha eguali.

    Nel 1989, dopo la tragica conclusione della rivolta studentesca soffocata nel sangue per ordine di Deng Xiaoping, l’uomo forte alla guida del Partito, sembrava che il mondo sdegnato avesse voltato le spalle alla Cina.

    Ma dopo i primi moti di orrore per la strage di tanti ragazzi che chiedevano ingenuamente un po’ di democrazia, le joint venture e gli investimenti di capitali stranieri ripresero con sempre maggiore vigore, consentendo in pochi anni quella crescita inarrestabile che sta cambiando radicalmente il volto alla Cina e alla sua capitale. [...]

    Oggi in molti rimpiangono quella Pechino descritta con tanta attenzione dai grandi scrittori cinesi del Novecento. Pechino ha nutrito intere generazioni di narratori famosi, come Lao She, Deng Youmei, Wang Meng, fino ai piú giovani, tradotti con successo anche in Occidente, che rappresentano quella corrente letteraria «dal sapore pechinese», dove Pechino non è solo sfondo e ambientazione di storie, ma è essa stessa «personaggio», parte integrante della narrazione.

    Forse nessun’altra capitale, come Pechino, si riflette non solo nelle testimonianze dei molti viaggiatori che da Marco Polo in poi la visitarono e la descrissero, ma anche in una letteratura propria, confezionata su misura sulle sue caratteristiche urbane e paesaggistiche piú peculiari, sui suoi aspetti piú intimi, sulla lingua, le abitudini e i tic dei suoi abitanti.


    TRUSTPILOT