Razza di comunista. La vita di Luciano Lama

Giancarlo Feliziani

Razza di comunista. La vita di Luciano Lama

Prezzo di vendita$19.00 Prezzo regolare$20.00
Risparmia $1.00
SKU: 9788835970019
Quantità:

Contatti

Newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle nostre pubblicazioni e ricevere offerte in esclusiva iscriviti alla nostra newsletter.

 

Email della casa editrice

info@editoririuniti.it

 

Invio manoscritti

redazione@editoririuniti.it

È gentilmente richiesto l'invio:

  • del testo (anche parziale e non definitivo) nel formato .doc oppure .pdf;
  • di una sinossi o breve presentazione dell'opera;
  • di un CV o breve biografia dell'autore/i.

    Leggiamo e valutiamo tutte le proposte, ma a causa dell'elevato numero di richieste purtroppo non ci è possibile rispondere a tutti.

    Non pubblichiamo romanzi e poesie.

     

    Invio curriculum *al momento non ci sono posizioni aperte*

    risorseumane@editoririuniti.it

    Candidature inviate ad altri indirizzi non verranno prese in considerazione.

     

    Telefono

    Casa editrice: (+39) 380 4590487

    Info ordini e disponibilità titoli: (+39) 351 9283809

     

    Social

    https://www.facebook.com/EditoriRiuniti

    https://www.instagram.com/editoririuniti_libri

     

    Cataloghi

    Cliccare per visualizzare e scaricare il catalogo generale e il catalogo dedicato a Matematica e Fisica.

     

    Indirizzo amministrazione

    Editori Riuniti
    Via di Fioranello, 56
    00134 Roma (RM)

     

    Promozione e distribuzione

    Siamo distribuiti su tutto il territorio nazionale da Messaggerie Libri. La promozione è affidata a EmmePromozione.

    Che Razza di comunista era Luciano Lama? Secondo molti era un «perdente di successo», l'uomo che riuscì a trasformare ogni sconfitta del sindacato, dalla vicenda Fiat alla scala mobile; dalla svolta dell'Eur alla disfatta all'università di Roma da cui fu costretto a fuggire a bordo di una Mini Minor, in nuove occasioni offrendo al suo popolo una identità e un senso di appartenenza. Dalla sua «casa rossa» di corso d'italia guardava con un certo fastidio al Botte-gone di Enrico Berlinguer, che a sua volta non lo amava troppo.

    Eppure non si è mai tirato indietro ogni volta che il partito lo ha chiamato a gestire situazioni difficili e, spesso, imbarazzanti. Capì prima di altri il pericolo dell'offensiva terrorista e mise tutta la sua autorevolezza e tutta la forza del sindacato a difesa dello Stato. Quello stesso sindacato che, una volta, dimenticò persine di invitarlo alle celebrazioni del primo maggio... Era il marxista più bello. E forse anche il più simpatico.

    Uno straordinario oratore capace di far digerire anche il più ostico degli accordi sindacali. Una persona ordinata che amava conservare tutto: forse anche per questo ha raccolto, negli anni, un monumentale archivio privato fatto di episodi inediti, lettere, appunti, discorsi abbozzati. Il libro, per la prima volta, apre quell'archivio scoprendo la personalità del sindacalista più famoso e cinquantanni di storia italiana.


    TRUSTPILOT